Lodi patto tra Comune e le farmacie comunali per i tamponi agli studenti

Lodi patto tra Comune e le farmacie comunali per i tamponi agli studenti

Saranno le stesse farmacie a comunicare alle famiglie data, fascia oraria e luogo per effettuare i tamponi.

Patto tra Comune e Azienda farmacie comunali per agevolare le prenotazioni di tamponi per gli studenti delle scuole elementari. E’ attivo da oggi un nuovo servizio destinato ai bambini delle scuole primarie, sottoposti a sorveglianza attiva, che devono eseguire il tampone antigenico a tempo zero (T0), ossia entro 48 ore, e a distanza di cinque giorni dal primo test (T5), gratuitamente, secondo la procedura prevista da Regione Lombardia e Ats della città metropolitana, con il cosiddetto “percorso scuola”.

"Per agevolare e velocizzare l'esecuzione dei test nelle classi dove si rileva un caso positivo al SARS-CoV-2, e andare incontro alle difficoltà delle famiglie che devono individuare una farmacia disponibile a fissare appuntamento per l’esecuzione del tampone in tempi strettissimi, abbiamo stabilito un accordo con AFC e le scuole - annuncia il sindaco Sara Casanova -. Saranno le stesse farmacie comunali, per il tramite dei rappresentanti delle classi interessate, a comunicare la data e la fascia oraria e il luogo per i tamponi. Eviteremo così attese e disagi per i genitori, alcuni dei quali, in questi giorni, hanno addirittura dovuto rivolgersi a esercizi fuori città”.

 

Soddisfatto dell'iniziativa anche l'amministratore unico dell'Azienda farmacie comunali di Lodi. “Con la riapertura delle scuole e la peculiarità di questa fase pandemica, era necessario organizzare una risposta rapida ed efficiente alle mutate esigenze, senza tralasciare i servizi già consolidati e recentemente potenziati grazie all’apertura della Farmacia Comunale 5 - rimarca l’amministratore unico dell'Azienda farmacie comunali di Lodi, Vincenzo Vaccari -. Ricordo che da inizio anno le ore dedicate al servizio tamponi sono state ampliate del 50%, con una media di 200 tamponi processati al giorno, e che il numero di vaccini inoculati è salito di oltre il 100%. Il nuovo protocollo, condiviso in tempi record, punta a supportare i genitori nel monitoraggio attivo, ottimizzando sia gli accessi in farmacia sia i contatti telefonici che sono diventati una criticità stante le innumerevoli richieste. Ritengo che la soluzione individuata dimostri ancora una volta l’attenzione dell’azienda alla cittadinanza, attraverso il lavoro in team con l’Amministrazione comunale e la sensibilità, dedizione e professionalità di tutti i nostri operatori”. Intanto, prosegue l'attività al Parco tecnologico padano. Con l'apertura della nuova linea e la riorganizzazione le code si sono ridotte a circa due ore per poter effettuare il test.



Articolo visualizzato: 905 volte
Condividi su: