Pistoia. Far.com inaugurata la nuova sede della Farmacia comunale n.2

  • E’ stata inaugurata lunedì 6 luglio, alle 17.30, in via Manzoni 10, la ofnuova farmacia comunale n. 2. di Pistoia. Al taglio del nastro sono intervenuti il sindaco Alessandro Tomasi, l’amministratore unico Alessio Poli, il presidente Confservizi Cispel Toscana Alfredo De Girolamo e numerose autorità cittadine, oltre a molti pistoiesi.

Far.com, dopo aver chiuso un bilancio con oltre 900.000 euro di utile e nonostante il rallentamento dei lavori dovuti all’emergenza sanitaria per il Covid 19, porta a termine un altro grande progetto di investimento per la città di Pistoia: il trasferimento della farmacia comunale n. 2 in località il Fagiolo, in via Manzoni 10, angolo via Guicciardini.

«Dietro la scelta dei Comuni soci di Far.com c’è la volontà di migliorare l’offerta dei servizi al cittadino, reinvestendo gli utili su un’area strategica – dichiara il sindaco Alessandro Tomasi –. Le scelte legate alle politiche del territorio vedono nelle farmacie comunali uno strumento potente di facilitazione dei servizi e sostegno alla cittadinanza in questo difficile momento. Non solo, le sinergie sul territorio che le farmacie favoriscono danno conto di un percorso di valorizzazione delle eccellenze pistoiesi. Ne sono un esempio il sostegno al volontariato, alla cultura e ora alla valorizzazione del vivaismo e delle filiere biologiche locali. Tutto questo senza mai perdere di vista il costante e straordinario impegno per garantire servizi di assistenza sanitaria di primo livello grazie agli ottimi rapporti con il servizio sanitario regionale di cui le farmacie comunali sono a tutti gli effetti parte integrante».

La nuova farmacia ha una superficie di oltre 450 metri quadrati, rimane aperta h12 (dalle 8.30 alle 20.30) ed è dotata di una tecnologia all’avanguardia che consentirà il rafforzamento e lo sviluppo di nuovi servizi accessibili a tutti. Entro la fine dell’estate è prevista anche l’apertura dell’istituto medico privato Centro Polispecialistico Manzoni, situato al primo piano della stessa struttura, che ospiterà sei studi medici, destinati alla specialistica ambulatoriale: oculista, ortopedia, cardiologia, dermatologia, ortopedia e molto altro. A completare questo presidio sanitario sono gli ulteriori due ambulatori al piano terra, destinati a ospitare i medici di medicina generale.

«La farmacia che inauguriamo oggi – precisa l’amministratore unico di Far.com Alessio Poli – è stata pensata per andare incontro alle nuove esigenze della popolazione, sempre più anziana e soggetta alla cronicizzazione delle malattie. Il nuovo modello di farmacia dei servizi deve avere la struttura e la tecnologia per monitorare in modo agevole e continuativo lo stato di salute del cittadino in maniera integrata con il fascicolo sanitario del servizio sanitario. Durante l’inaugurazione è stato distribuito ai cittadini anche il bilancio sociale redatto per la prima volta quest’anno che rendiconta e quantifica in modo oggettivo il valore aggiunto prodotto dalla società anche in termini sociali e sanitari oltre che economici. Un ringraziamento particolare a tutte le aziende del territorio che hanno contribuito a questo evento».

Si tratta di un investimento di oltre 600.000 euro, completamente autofinanziato, che ha visto la ristrutturazione completa del piano terra e del primo piano di un immobile di oltre 700 metri quadrati, completamente riqualificata, dove un robot automatizzato consente di gestire un magazzino di 18.000 prodotti, lasciando ai farmacisti più tempo da dedicare all’assistenza dei cittadini che verranno accompagnati nei percorsi di cura e assistenza offerti in sinergia con il Servizio Sanitario Nazionale. Un modello di farmacia dei servizi che traduce nel concreto le migliori soluzioni pensate per garantire una assistenza sempre più all’avanguardia.

«La nuova sede della farmacia comunale 2 di Pistoia è il segno tangibile di quanto Farcom sia in crescita, come testimonia anche la recente approvazione del bilancio con risultati lusinghieri – sottolinea Alfredo De Girolamo, presidente di Confservizi Cispel Toscana –.Le farmacie comunali hanno garantito in questi mesi di emergenza Covid 19 un servizio fondamentale ai cittadini, con l’apertura e la fornitura di tutti i servizi, la risposta ai molti quesiti, la consegna a domicilio dei farmaci. Sono state percepite come servito pubblico essenziale, non interrompibile, fondamentale per la comunità. E’ quindi necessario consolidare questa fiducia dei cittadini. Il sistema delle farmacie pubbliche può essere centrale nella riorganizzazione del welfare regionale. Il protocollo d’intesa cui stiamo lavorando con gli uffici regionali va in questa direzione, impegnando i fondi europei per la digitalizzazione della farmacia dei servizi».

Anche le casse sono automatiche, per una maggiore velocità e sicurezza nel servizio, mentre un termoscanner per la misurazione automatica tramite telecamera della temperatura dei clienti, con segnalazione in tempo reale di eventuale anomalia al farmacista, garantisce l’accesso in sicurezza di tutti, nel rispetto della privacy e senza rallentamenti.

Tra i principali servizi offerti dalla farmacia pubblica n.2: prenotazione delle visite specialistiche CUP, attivazione delle tessere sanitarie, ECG, Holter pressorio, Holter cardiaco, autotest diagnostici (colesterolo, trigliceridi, glicemia profilo lipidico, profilo glicemico, misurazione della pressione) per proseguire con controllo del peso, foratura lobi, ma anche giornate a tema per la prevenzione (MOC – densitometria ossea, venoscreen arti inferiori, nutrizione e udito), visite senologiche, dermatologiche, pediatriche e di prevenzione all’ictus, fino all’assistenza psicologica e nutrizionale e, non ultimi, numerosi progetti di sensibilizzazione ai problemi sociali.

Non solo, la farmacia garantisce, come la farmacia h24 di viale Adua, la consegna a domicilio dei farmaci per tutto il periodo di emergenza sanitaria e, in modo permanente, la consegna e il montaggio dei presidi sanitari per le persone non autosufficienti, in modalità del tutto gratuita.

Anche l’inaugurazione è stata pensata per contribuire al sostegno del territorio: a tutti i partecipanti è stato offerto un piccolo regalo, una pianta in vaso di erbe officinali. Nei prossimi mesi, infatti, le farmacie comunali, in un nuovo percorso di collaborazione con il settore vivaistico, sosterranno la diffusione dell’utilizzo delle piante e delle filiere biologiche, sia nella coltivazione che nella preparazione dei prodotti erboristici e fitoiatrici, per una migliore qualità della vita e protezione dell’ambiente, che valorizzi contestualmente le eccellenze di Pistoia, un aiuto anche alla ripresa economica locale.

https://www.farmaciecomunalipistoiesi.it/wp-content/uploads/2020/07/20200711_175118.jpg

Fonte: ufficio stampa Comune di Pistoia
Pubblicato da: FARCOM S.p.A. Farmacie Comunali Pistoia
Articolo visualizzato 453 volte